Blog

Giornata mondiale dell’ambiente 2018: plastica e smaltimento

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il prossimo 5 giugno cadrà la Giornata mondiale dell’ambiente 2018: il tema di quest’anno è la plastica ed il suo smaltimento.
Il tema è molto attuale e ancora oggi rappresenta un problema, data la notevole diffusione di questo materiale e la sua difficoltà di recupero e smaltimento.

Smaltimento plastica: cosa è la plastica?

La plastica è un materiale organico ad elevato peso molecolare, ovvero costituito da lunghe catene di molecole che determinano le caratteristiche dei materiali stessi. Parliamo per questo motivo di materiali polimerici.

I materiali polimerici sono divisi in:

  1. termoplastici: malleabili sotto l’azione del calore, e per raffreddamento tornano ad essere rigidi
  2. termoindurenti: dopo una fase iniziale di rammollimento, induriscono per effetto di reticolazione; se successivamente riscaldati, si decompongono carbonizzandosi
  3. elastomeri: deformabili ed elastici

La classificazione commerciale di queste tre categorie si articola in: fibre (scarsa duttilità), materie plastiche (da termoplastici e termoindurenti), resine (da termoindurenti) e gomme (da elastomeri). Le sigle utilizzate sono ancora più numerose: PET, PE, PVC, PP, PS etc.

Smaltimento plastica: come realizzarlo al meglio

Già da questo quadro iniziale risultano chiare le difficoltà di smaltimento della plastica, date le diverse tipologie e caratteristiche di questo materiale polimerico.

Il problema principale per quanto riguarda la plastica è proprio nella fase di riciclaggio: basti pensare che in Italia – su 450 mila tonnellate di plastica – solo 180 mila vengono riciclate. I 40 impianti italiani riescono a smaltirne solo 2 in un anno.

Diventa fondamentale quindi operare in partenza una differenziazione adeguata dei vari materiali, che verranno poi stoccate e compattate per il trasferimento nei centri di selezione. Per questo motivo, è utile e conveniente affidarsi a degli esperti per semplificare in partenza il ciclo di recupero ed ottimizzarne le varie fasi. In questo modo, sarà più semplice e veloce tutto il processo successivo.

Ecology SNC si occupa di reciclo di materiali polimerici di varia natura, predisponendone differenziazione, stoccaggio e compattazione, con conseguente trasferimento agli appositi centri di selezione e smaltimento. Per la giornata mondiale dell’ambiente, e per tutte i giorni a venire, ricordati che nel tuo piccolo puoi fare molto per rendere il mondo un po’ più pulito. Noi ci Ecology ci stiamo riuscendo, e voi? Contattaci per maggiori informazioni sullo smaltimento dei tuoi rifiuti in plastica.