Blog

5 dicembre: Giornata Mondiale del Suolo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si è celebrata lo scorso 5 dicembre la Giornata Mondiale del Suolo, che quest'anno ha scelto come tema uno degli obiettivi cardine dell'agenza 2030 dell'ONU: l'inquinamento del suolo. Un problema che spesso passa in secondo piano, a causa dei più urgenti problemi di inquinamento dell'aria - che, comunque, influiscono sul suolo.

Il suolo risente della nostra attività

Spesso ci dimentichiamo di come il suolo risenta delle abitudini di vita dell’uomo. Discariche abusive, abbandono di materiali, ma anche mozziconi di sigarette, plastica, piccoli rifiuti. A tutto questo va aggiunto il costante inquinamento dell’aria in alcune zone eccezionalmente trafficate (come la Pianura Padana, Milano, Brescia, Roma, Torino etc). 

Automobili, riscaldamenti, sprechi e consumi eccessivi portano automaticamente all’aumento dell’inquinamento sia dell’aria che del suolo, che ne risente ed intrappola particelle inquinanti difficili da smaltire.

Gli obiettivi dell’Agenda 2030 ONU

Dal 2016 l’ONU ha dato inizio ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030, un programma d’azione pensato per la salute delle persone e del pianeta. Questo programma è stato sottoscritto da ben 193 paesi.
I punti 2, 12 e 15 coinvolgono direttamente il suolo: il secondo, nello specifico, mette l’accento sull’importante influenza dell’inquinamento del suolo sul terreno. Questo ha, ovviamente, direttissime conseguenze sull’agricoltura e dunque sui prodotti che mangiamo.
Non da meno i punti 12 e 15, dove si considera produzione sostenibile e diminuzione dei consumi, a favore di un uso sostenibile dell’intero pianeta.

Tre consigli per salvare il suolo…

- Utilizza mezzi pubblici e bicicletta in caso di spostamenti veloci e brevi distanze: usa l’auto solo se davvero necessario!
- Contribuisci al mantenimento di parchi, strade e luoghi pubblici: fare qualcosa nel tuo piccolo è solo l’inizio della catena di cooperazione.
- Riduci gli sprechi con lampadine a risparmio energetico, economizzatori per rubinetti, prodotti usa e getta di carta piuttosto che plastica.

…e due consigli per il tuo smaltimento rifiuti!

Nella tua vita quotidiana, usa sempre gli appositi bidoni o contribuisci attivamente alla raccolta rifiuti; in caso di lavori e rifiuti di una certa entità rivolgiti ad aziende specializzate.
Per la tua azienda, affidati ad esperti del settore, soprattutto per lo smaltimento in sicurezza di materiali pericolosi.
In ogni caso, contattaci per un preventivo gratuito: la nostra missione è aiutarti, ma sempre nel massimo rispetto dell’ambiente.