Blog

Come smaltire i toner e le cartucce della stampante?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il toner e le cartucce inkjet di stampanti, fax o fotocopiatrici, hanno una durata limitata. Quando si esauriscono, vengono chiamate “esauste” e sono considerate rifiuti speciali (secondo il Testo Unico Ambientale).

 

A seconda della loro composizione specifica, si classificano come rifiuti speciali “pericolosi” e “non pericolosi”, ma vanno in ogni caso smaltite con procedure particolari. Infatti, questi tipi di scarti non possono essere eliminati nel bidone dell'immondizia di casa, nemmeno nei cassonetti dei rifiuti ordinari.

Il toner consiste in una polvere finissima, presente all'interno delle cartucce, che può contenere particelle di carbone, ossidi di ferro, resina. La responsabilità dello smaltimento dei toner o delle cartucce inkjet è a carico di chi produce il rifiuto, perciò, soprattutto in ambito aziendale, è fondamentale assicurarsi un servizio affidabile e trasparente che effettui le operazioni seguendo le procedure corrette.

Le conseguenze per uno scorretto smaltimento di questi prodotti di scarto sono pesanti sanzioni amministrative. Le cartucce esauste vanno smaltite in due differenti modalità, secondo la classificazione che valuta lo scarto come “pericoloso” o “non pericoloso”. Esistono diversi protocolli e diversi obblighi procedurali per l'eliminazione del toner.

Secondo le leggi in vigore, le aziende sono obbligate ad affidare le pratiche di eliminazione dei toner a delle ditte specializzate, che presentino i necessari requisiti e le autorizzazioni per poter operare con questi materiali. Il Codice CER identifica e classifica la pericolosità dello scarto, ed è indicato nella certificazione che accompagna il prodotto. Esistono due codici CER per i toner esausti: – 08 03 17* toner per stampa esauriti contenenti sostanze pericolose; – 08 03 18 toner per stampa esauriti.

I prodotti di scarto vanno inseriti in appositi contenitori, chiamati Ecobox, che vengono forniti in dotazione alle aziende, e che vengono successivamente ritirati dagli operatori dello smaltimento e trasportati in specifici depositi autorizzati.

Visto l'enorme incremento del consumo di toner, sia da parte dei privati che da parte delle aziende, Ecology offre un servizio di smaltimento preciso, affidabile e trasparente. Ecology è un operatore autorizzato, iscritto all'Albo Gestori Rifiuti, che rilascia regolarmente il Formulario di identificazione Rifiuti (F.I.R.).

Viene garantito lo svolgimento delle corrette pratiche, sia operative che burocratiche, in maniera tracciabile e certificata. Ecology opera in particolare nel Centro e Nord Italia, effettuando il servizio di ritiro nelle zone di Brescia, Bergamo, Cremona, Mantova, Verona, Milano.